Home / Guide e consigli / Il Viaggio del caffè dalle piantagioni alle cialde compatibili

Il Viaggio del caffè dalle piantagioni alle cialde compatibili

La torrefazione Toro Caffè si occupa della vendita di caffè in qualsiasi sistema e formato, ma prima di dedicarsi alla vendita attraverso i suoi rivenditori o nel negozio online, svolge un operazione di ricerca della materia prima veramente importante.

La tazzina che vedete ogni giorno con il vostro caffè preferito vede coinvolte moltissime persone e decine di migliaia di km o di miglia prima di essere pronta alla vendita. L’attività di ricerca parte con la selezione delle specie da utilizzare nelle miscele, la valutazione dei chicchi secondo svariati criteri di ricerca, l’importazione, la tostatura dei chicchi e il riposo nei silos prima di essere miscelati e macinati per poi essere confezionati nei diversi sistemi, sacchetti di caffè in grani, cialde in carta filtro e capsule compatibili.

Da dove provengono i chicchi di caffè della torrefazione Toro

Le nazioni coinvolte in questo straordinario progetto sono molte e tra le più esperte nella produzione di caffè, in alcune di queste è persino coinvolto lo stato che grazie a un ufficio dedicato interamente a svolgere l’attività di controllore e garante per le commercializzazioni e le esportazioni si occupa di gestire il denaro degli acquirenti e i chicchi di caffè delle farm come un vero e proprio intermediario al fine di concludere al meglio le trattative.

Non tutte le nazioni hanno un organo dello stato che svolge questa attività, ma sono altrettanto organizzati, come il Brasile, il primo esportatore al mondo di caffè, il Vietnam, l’India, l’Etiopia con la loro Arabica e altre nazioni.

Quali specie di caffè trattano le torrefazioni Italiane

In Italia le torrefazioni artigianali e quelle industriali utilizzano prevalentemente le specie di caffè più conosciute e diffuse al mondo, la specie Robusta che si trova principalmente nei paesi tropicali, la qualità più facile da trovare grazie appunto, come di anche il nome, alla sua robustezza e capacità di adattamento a sbalzi climatici e batteri.

La qualità Arabica, meno diffusa, ma non troppo, è utilizzatissima in Italia in qualsiasi prodotto e sistema, dalle cialde compatibili Nespresso, alle cialde compatibili Lavazza, che solo con questi due sistemi si comprende la maggiore fetta delle capsule compatibili in commercio nelle aziende specializzate.

Come avviene la selezione dei chicchi di caffè crudi

La selezione dei chicchi avviene secondo molti criteri di ricerca, tra i più noti c’è la forma del chicco in base alla provenienza e alla specie della pianta, il colore, il tipo di raccolta, se integri o rotti e se lavati o al naturale.

Quanti sistemi di cialde e capsule vengono prodotte in Italia

In Italia, come in nessun’altra parte del mondo, vengono realizzate decine, forse quasi un centinaio di sistemi differenti di capsule compatibili con sistemi più o meno diffusi.

Le più conosciute, come accennato nei paragrafi precedenti sono sicuramente quelle inventate dai top player di questo mercato, le capsule Nespresso compatibili e le capsule compatibili Lavazza che nello specifico hanno dei sistemi come le cialde compatibili A Modo Mio che sono un sistema distribuito interamente dal sito internet dell’azienda e dai maggiori supermercati italiani, con in parallelo la vendita delle compatibili su siti specializzati come Outlet Caffè che rende online tutti i sistemi disponibili in commercio.

Quali sono le capsule più vendute e perchè

Prima di rispondere alla domanda è doveroso sottolineare che in Italia ci si divide in due, chi apprezza le capsule per la loro comodità e quindi le capsule più vendute in questo sistema, nell’ordine che segue vede per prime:

  1. Capsule Nespresso compatibili;
  2. Capsule A Modo Mio compatibili;
  3. Capsule Dolce Gusto compatibili;
  4. Capsule UNO System compatibili;
  5. Capsule Lavazza Espresso Point;
  6. Cialde Compatibili Caffitaly;

E molti altri sistemi minori.

L’altra parte d’Italia invece è più attenta all’ambiente e al risparmio, ragion per cui il sistema più venduto è il primo che sia mai stato inventato, le cialde ESE, comodissime cialde in carta filtro, una soluzione biodegradabile, compostabile, e un prodotto perfettamente dosato e pronto all’uso. Le macchine che utilizzano questo sistema sono meno economiche delle più distribuite nei supermercati, ma sono sicuramente le più solide e durature in commercio.