Home / Notizie sul caffè / Caffè di cicoria, un sorso di storia

Caffè di cicoria, un sorso di storia

Caffè di Cicoria

Il caffè di cicoria nasce come bevanda surrogato del caffè classico al tempo della guerra. Il caffè che siamo abituati a bere noi oggi aveva infatti un costo troppo elevato per le famiglie dell’epoca.

I contadini arrostivano quindi la cicoria, la tritavano e la mettevano a bollire sul fuoco; dopo qualche minuto potevano finalmente gustarsi il loro finto caffè.

Forse i contadini e le famiglie dell’epoca non era a conoscenza però delle enormi proprietà che quest’erba possiede, altrimenti avrebbero sicuramente apprezzato maggiormente questa bevanda rispetto al tanto sognato caffè classico.

La cicoria, detta anche Chihorium intybus, è una pianta commestibile di origine nord africana, anche se al giorno d’oggi si è diffusa in tutto il mondo.

Proprietà caffè di cicoria

Quali sono queste proprietà? Oggi le scopriremo insieme, ma partiamo innanzitutto dalla sua composizione: polifenoli, sostanze amare, acidi organici e fibre. Sono questi elementi che conferiscono alla cicoria tutte le sue proprietà.

Cicoria coltivata

In particolar modo la bevanda si ottiene dalla radice di cicoria, che è considerata uno stimolante per la digestione e per la disintossicazione del fegato, ed è inoltre la parte con la più alta concentrazione di sostanze.

Per moltissimo tempo la cicoria è stata consumata in quanto si era convinti avesse un effetto purificante sul sangue.

Benefici caffè di cicoria

Vediamo quindi insieme tutti i suoi benefici.

  • Favorisce la produzione di succhi gastrici, regolarizzando così la funzionalità dell’intestino, ma anche dei reni grazie alle sostanze presenti.
  • Contiene fibre,in particolar modo una fibra solubile, detta inulina, che favorisce il riequilibrio della flora batterica intestinale.
  • Ha un’azione leggermente lassativa e diuretica.
  • È ricca di vitamina B, C, K e P.
  • E’ disintossicante e astringente.
  • Stimola la digestione.
  • Riduce la fame e stimola la sensazione di pienezza se viene bevuta tra un pasto e l’altro.
  • Aiuta l’organismo ad assorbire meglio il calcio e altri minerali.

Le bevande contenenti cicoria sono inoltre consigliate a coloro che soffrono di colesterolo alto, acne, anemia, problemi cardiaci, emicrania, e ovviamente a tutti coloro che vogliono delle ottime alternative al caffè.

Questa preziosa erba è però in alcuni casi non indicata e quindi sconsigliata, quali? In caso di gastrite o di ulcera peptica e a volte alle donne in gravidanza, a causa della sua azione utero-stimolante.

Come preparare il caffè di cicoria

Come preparare il caffè di cicoria? Al momento ci sono più opzioni possibili:

La prima prevede i seguenti passaggi: in un pentolino mettere acqua e cicoria tostata e aspettare l’ebollizione, abbassare quindi la fiamma e continuare la cottura con il fuoco al minimo per almeno altri 2-3 minuti.

Infine filtrare la bevanda ottenuta con un colino e servire. Se volete aromatizzare di più potete inserire una stecca di cannella tra gli ingredienti e farla bollire insieme ai due elementi principali. È possibile anche aggiungere del latte.

Un’altra opzione prevede invece l’utilizzo della moka. È possibile infatti riempire per metà il filtro della caffettiera e ottenere lo stesso effetto.

Caffè di cicoria nella moka
fonte: vivodibenessere.it

Per i frettolosi vi è anche la possibilità di sfruttare il caffè di cicoria solubile. Questo non vi farà perdere neanche un pochino di tempo, sarà pronto in un attimo, ma ovviamente non avrà lo stesso identico gusto e aroma di quello fatto bollire. Per realizzarlo basterà versare la polvere all’interno di acqua calda bollente o all’interno di qualsiasi tipo di latte.

Ma se desideraste bere questa bevanda in ufficio? O al bar? La soluzione esiste, ed è quella del caffè di cicoria in cialde.

Acquista al prezzo più basso i migliori prodotti caffè di cicori su Amazon!

Caffè di cicoria su Ebay: scopri i prezzi! 

Questa bevanda sembra inoltre affievolire gli stati d’animo nervosi, portarla in ufficio potrebbe quindi essere un toccasana per tutti!

Caffè di cicoria: come auto-produrlo.

Per auto-produrre il caffè di cicoria i passaggi non sono per niente complicati, quindi questo procedimento è adatto a tutti: a chi ha il pollice verde e anche a chi non lo ha per niente.

La prima cosa da fare è reperire la radice di cicoria: la potrete trovare in giro per i campi o altrimenti in qualche negozio di prodotti per orto.

A questo punto è necessario lavare le radici, tagliarle a rondelle e lavarle di nuovo; dopodiché è possibile adagiarle su una griglia in luogo caldo e asciutto, oppure all’interno del forno ad una temperatura di 50°C con la porta aperta. Questo procedimento va ripetuto per mezz’ora tutti i giorni, fino  quando esse non saranno del tutto secche. A questo punto si possono finalmente macinare le radici, come se stesse macinando dei chicchi di caffè.

Per preparare definitivamente la bevanda avete numerose opzioni, tutte elencate all’inizio di questo articolo, ma soprattutto tutte davvero semplici, veloci e ottime per far sprigionare aromi e sapori della bevanda.

Questa speciale bevanda può essere comprata o addirittura auto-prodotta, con essa si può quindi anche dare il via libera al fai da te, che non solo fa risparmiare, ma da anche più soddisfazione.

Caffè di Cicoria: dove acquistarlo al miglior prezzo

Ad oggi, è possibile acquistare soluzioni di caffè di cicoria presso le erboristerie e i negozi specializzati “su strada”, ma anche e sopratutto online, dove potrete beneficiare di prezzi sensibilmente più bassi e convenienti rispetto ai canali tradizionali.

Il nostro consiglio è  acquistare caffè di cicoria su Amazon, marketplace numero 1 a livello internazionale, in grado di garantirvi gli ultimi prodotti attualmente in commercio ai prezzi più bassi del web, così come su Caffè di cicoria su Ebay: scopri i prezzi!!

   

2 2 commenti

  1. Cerco cialde di caffe di cicoria . . . un mio amico me le ha fatte provare . . . lui le ha comprate in Toscana . . . sono compatibili con la macchina NESPRESSO . . . vorrei sapere chi le produce e come acquistarle Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *