Templates by BIGtheme NET
Home / Tipi di caffè / Il caffè greco, caffè mitologico

Il caffè greco, caffè mitologico

Il caffè alla greca

Il caffè greco è un caffè che si distingue da quello italiano e da altre tipologie di caffè non tanto per il caffè in se ma per il modo in cui viene preparato, ossia bollito.

Come si prepara il caffè greco

Il caffè greco viene preparato attraverso un metodo sviluppato in Yemen molti anni prima che venisse scoperto il metodo di filtrazione del caffè, che richiede la bollitura di quest’ultimo. La bollitura è utile al fine di estrarre molte più le sostanza nutritive dai chicchi di caffè  rispetto al processo di filtraggio.

Anche il caffè greco come il caffè turco, viene preparato utilizzando un particolare bricco in ottone chiamato “briki”. Il “briki” come già accennato consiste in un bricco in ottone con un collo stretto e un fondo largo costituita da un lungo manico.

Per la preparazione del caffè Greco si utilizza dell’acqua la quale viene versata nel bricco, in tazze tante quanti sono i caffè da preparare. Solitamente dal bricco possono essere preparate all’incirca 4 tazze di caffè anche se in altri casi è possibile superare questo limite andando però ad intaccare la qualità del prodotto finale.

Lo step successivo richiede l’aggiunta dello zucchero in base ai gusti  dei commensali, e di un cucchiaino abbondante di caffè macinato per ogni tazza di acqua aggiunta nel bricco e si porta il tutto ad ebollizione.

Durante l’ebollizione si verrà a creare una schiuma chiamata dai greci “kaimaki” che conferisce una consistenza cremosa al caffè; ovviamente più il caffè viene bollito e più schiuma si formerà.

Una volta che il caffè arriva ad ebollizione tende a salire fino all’orlo del bricco, a quel punto il caffè è pronto e va servito subito.

Al fine di distinguere un caffè greco buono da uno mediocre viene considerata la quantità di schiuma o “kaimaki”.

Lo zucchero, un elemento fondamentale nel caffè greco

Dal momento in cui il caffè greco viene zuccherato anticipatamente ossia durante la preparazione, si ritiene opportuno decidere se bere un “kafe sketo” (senza zucchero), un “kafe metrio” (con un cucchiaino di zucchero), un “kafe gliko” (con due cucchiaini) o “diplo” (molto zuccherato).

Inoltre  i Greci bevono il caffè in due modi:

  • Il primo, ha origine molto antiche ed è più tradizionale, e consiste nel modo in cui viengono compressi i chicchi e nel tipo di torrefazione del caffè.
  • Il secondo è stato introdotto più di recente e consiste nel servire il caffe greco ghiacciato. Ovviamente per le sue caratteristiche implicano che il suo cconsumo sia maggiore durante la stagione estiva.Il caffè greco si è diffuso anche in Europa e nel continente americano sotto il nome inventato in Grecia dai turisti francesi: “Frappe'”!

Il caffè greco  viene preparato utilizzando una  miscela di caffè  di tipo arabica. I chicchi di caffè vengono macinati molto finemente in modo che il caffè trattenga un quantitativo di antiossidanti maggiore.

I vantaggi del caffè greco e benefici sulla salute

Grazie al tipo di macinatura del caffè e del modo in cui quest’ultimo viene preparato (bollitura) il caffè greco dona molti vantaggi sotto il punto di vista della salute in quanto contiene meno caffeina rispetto a quella contenuta in una tazza di caffè americano.  Inoltre grazie ai suoi benefici gli studiosi greci propongono e consigliano di bere il caffè greco in modo da prevenire malattie cardiovascolari e di preservare quindi la salute.

E se sei incinta? Abbiamo l’articolo che fa per te, scopri subito la nostra guida dedicata al caffè in gravidanza!

In questo modo si spiega anche il motivo per il quale i residenti dell’isola di Ikaria (Nicosia) godono di lunga vita.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *