Templates by BIGtheme NET
Home / Caffè e benessere / Caffè e colesterolo: danno o beneficio per il nostro organismo?

Caffè e colesterolo: danno o beneficio per il nostro organismo?

caffe colesterolo

Il caffè può incidere sui valori del colesterolo?

Privarsi del caffè, può essere una decisione difficile da prendere, principalmente in età adulta, nonostante ciò molte persone con il colesterolo alto, per anni hanno rinunciato al piacere di questa bevande che si credeva incidere sui livelli di colesterolo.

In realtà, tra il caffè e colesterolo alto si verifica un incidenza esclusivamente quando viene preparato una determinata tipologia di bevanda conosciuta come caffè bollito; questo è un antico metodo di preparazione, che prevede la bollitura dei chicchi tagliati grossolanamente per circa una decina di minuti.

caffe bollito

Questa tipologia di caffè, bevuta principalmente in Norvegia, ha un contenuto maggiore di cafeolo e cafestolo due composti contenuti nella parte grassa del caffè che possono causare un innalzamento nei valori del colesterolo. Il caffè espresso o quello preparato con la moka, perfino quello solubile, contengono una minima porzione di questi due composti, facendo sì che anche chi soffre di colesterolo possa tranquillamente bere un buon caffè.

Le dosi di caffè consigliate per chi soffre di colesterolo

Anche se si beve un buon espresso, o un caffè in moka, non si ha alcuna incidenza sui valori del colesterolo; le dosi giornaliere consigliate per una persona adulta sono di non più di tre tazzine al giorno. Questo limite, è imposto dai medici, per non incorrere in controindicazioni causate per lo più dalla caffeina contenuta all’interno di questa bevanda come una leggera tachicardia, senso di agitazione, ansia, dolori di stomaco, dissenteria, nausea e cefalee (mal di testa).

tre tazze caffe

Infatti la dose massima di caffeina giornaliera in età adulta è di 250mg, un caffè ne contiene circa 85mg, quindi con tre caffè si rientra perfettamente nella dose di caffeina consigliata. Il caffè, dunque non agisce sui valori del colesterolo dando la libertà di consumarlo senza problemi di alcun genere, anzi alcuni medici affermano che essendo il caffè ricco di antiossidanti come la melanoidine e l’acido clorogenico, il suo consumo possa apportare benefici nella salute dell’individuo, oltre a poter contrastare e ridurre la produzione di radicali liberi all’interno dell’organismo.

Caffè e Colesterolo alto, con problemi di cuore

Come già detto non vi è alcuna correlazione tra i valori di grasso nel sangue e il consumo del caffè, inoltre anche se il colesterolo vi sta dando problemi di tachicardia e di affaticamento del cuore, è stato riscontrato da ricerche mediche che un consumo equilibrato di caffè non agisca assolutamente sul funzionamento del cuore e che dunque può essere tranquillamente bevuto, sempre nei limiti di tre tazzine di espresso al giorno.

Il caffè nuoce alla salute esclusivamente se si superano le dosi consigliate, se lo amate molto lungo, come ad esempio il caffè  americano o il caffè turco, dovrete porgere maggiore attenzione, perché una tazza di caffè all’americana anche se contiene più acqua contiene anche più caffeina arrivando a un valore di circa 120mg per tazza.

caffe americano

Dunque se bevete questa tipologia di caffè evitate di berne più di due tazze al giorno. Il caffè ha anche altre funzioni benefiche per l’organismo come l’innalzamento del metabolismo ed effetti anti-tumorali. I soggetti che non possono bere il caffè sono pochi, più che altro se ne consiglia un consumo limitato a chi soffre di patologie allo stomaco come la gastrite, l’ulcera e il reflusso gastro-esofangeo, essendo il caffè acidificante, può aumentare la secrezione di acidi nello stomaco andando a comportare un peggioramento nella salute dell’individuo che soffre di tali patologie.

Quest’azione del caffè è molto nota, infatti quando si mangia in abbondanza questa bevanda riesce ad accelerare la digestione degli alimenti, comportando una stimolazione della secrezione gastrica e di quella biliare.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *