Templates by BIGtheme NET
Home / Caffè e benessere / Caffè ed ansia, ecco come gestire la situazione

Caffè ed ansia, ecco come gestire la situazione

caffe ansia

L’ansia è una patologia che può colpire ogni persona, specialmente in un periodo di forte stress emotivo, essere ansiosi di carattere certo aiuta il sopraggiungere di questa sensazione anche più volte in una giornata.

Il problema dell’ansia è che spesso é correlata ad altri problemi come lo stress, iperventilazione, accelerazione del battito cardiaco, e attacchi di panico. Inoltre, l’ansia può essere alimentata se si assumono degli eccitanti che in misure sproporzionate potrebbero aumentare i livelli di ansia e delle altre patologie correlate a questa.

Tra questi eccitanti ci sono le bevande a base di caffeina, una delle più conosciute e soprattutto il caffè. Dunque caffè e ansia non sono un mix salutare per il nostro corpo. Ma può essere l’assunzione di caffeina la causa dell’ansia?

La caffeina viene considerata generalmente come una droga, infatti alti livelli di questa sostanza nel sangue possono generare stati di ansia, tachicardia e attacchi di panico. Ma il livello di caffeina dev’essere molto alto per poter causare tutte queste patologie, infatti, assumere molto caffè, porta il corpo a inibire la sensazione di stanchezza e porta difficoltà a dormire.

Non riuscire a riposare come si dovrebbe, porta ad uno squilibrio fisico e psicologico, causando così stati di sovra-eccitamento e di ansia. In realtà dunque, non è il caffè in sé stesso che porta all’ansia ma è il suo contenuto di caffeina.

caffe americano

Una tazza di caffè espresso contiene 40mg di caffeina, una dose non eccessiva che permette l’assunzione senza rischiare di soffrire d’insonnia, ansia ed eccitamento, anche bevendone tre tazze al giorno. Il caffè della moka contiene livelli leggermente più alti di caffeina, con una concentrazione di circa 60g per tazza. Infine, il caffè americano contiene ben 120mg di caffeina in una sola tazza. Dunque come potete notare, se la dose massima di caffeina da consumare al giorno è di 120mg, i caffè che si possono bere diventano 3 tazze di espresso, contro due tazze di caffè con la moka e solo un caffè americano al giorno.

Purtroppo come spesso capita, non tutti si contengono in queste dosi, principalmente chi ama questa bevanda, può arrivare anche a bere tra i quattro e i cinque caffè al giorno, questo numero elevato di caffeina è altamente dannoso per chi la beve, principalmente se durante la giornata la si accompagna con altre bevande a base di caffeina come la coca cola o il tea.

caffeina bevande

Ecco perché il caffè allora potrebbe generare ansia, attacchi di panico, tachicardia, mal di testa, dolori addominali, diarrea ecc…Dunque per evitare questi problemi, basta ricordare di assumere la giusta dose di caffeina al giorno e se si bevono altre bevande a base di caffeina, evitare poi di bere altro caffè.

Una soluzione all’alto contenuto di caffeina nel caffè e quello di scegliere di berne la variante decaffeinata, naturalmente senza esagerare anche con questa tipologia che però vi dà la possibilità di bere una dose maggiore di caffè senza avere ritorsioni fisiche.

caffe verde

Per chi soffre già di stati d’ansia e di attacchi di panico, a prescindere dall’assunzione di caffè, tutte le bevande a base di caffeina, devono essere limitate e meglio se eliminate dalla dieta, dunque se soffrite di queste patologie, ricordate di bere caffè deca, d’orzo o ginseng, in casa potreste anche optare per una bevanda al caffè verde che contiene meno caffeina, e che apporta molti benefici al proprio stato fisico.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *