Home / Notizie sul caffè / Le regole d’oro per un caffè perfetto, non solo a bar

Le regole d’oro per un caffè perfetto, non solo a bar

Tazzina espresso vetro

Da poco ad Alessandria si è conclusa la Nespresso gourmet week, una settimana ricca di novità e inaspettate proposte.

Per la primissima volta in Italia l’evento organizzato dalla multinazionale svizzera ha visto partecipi alcuni dei più grandi cuochi italiani, che hanno rivelato le nuove declinazioni del caffè.

In queste intense giornate che hanno ovviamente ruotato attorno al caffè, Massimiliano Marchesi, Ambassador di Nespresso Italia, ha rivelato le peculiarità che deve avere un buon caffè espresso del bar: macinatura al momento, pulizia e purificazione prima di ogni caffè, pressatura e tempo.

Noi a modo nostro, vogliamo darvi 5 consigli su come preparare il caffè perfetto a casa vostra:

  • Pulizia della macchina del caffè. Questo punto ovviamente vale anche per le nostre macchine casalinghe, che necessitano di una regolare pulizia, decalcificazione e sostituzione dei filtri.
  • Scelta della miscela. Anche il caffè in capsule necessita di una buona qualità, per questo ricordate le differenze sostanziali tra caffè Arabica e Robusta, che sono i più comuni. Scegliete un caffè 100% Arabica se preferite un gusto più preparazione caffèdelicato, aromatico e profumato; una miscela con alte percentuali di Robusta se prediligete un sapore più deciso e corposo, con note di cioccolato.
  • Preriscaldamento della macchina del caffè. Una buona abitudine che in pochi attuano all’accensione della macchina, è quella di erogare una tazza di acqua bollente, così da eliminare anche eventuali residui e inserire la capsula solo in una seconda fase.
  • Corretta dose di caffè. Ovviamente grazie alle capsule monodose questo è un problema di cui non dovete preoccuparvi, esse contengono già l’esatta quantità di miscela necessaria ad un equilibrato caffè espresso.
  • Erogazione. Ovviamente c’è chi lo preferisce più lungo e chi ristretto, ma la quantità ideale sarebbe 25ml.

Queste sono le regole fondamentali, ma noi vogliamo aggiungere un ultimo suggerimento, riguardo il servizio.

Come si suol dire “l’occhio vuole la sua parte”, ad anche in casa è importante la presentazione, la tazzina giusta, un bel vassoio, la zuccheriera o e magari un fiore fresco possono rendere il momento del caffè unico.

   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *